|  
Caricamento Eventi

Le Fiandre e il rinascimento fiammingo

Un lembo di terra ai confini dell’Europa continentale. Quando si pensa alle Fiandre la mente va subito ai grandi Maestri Fiamminghi della pittura, al fascino medievale e barocco di alcune città come Bruges, Gent e Anversa. Una terra magica, palazzi fiabeschi e canali tranquilli che paiono usciti dai dipinti di Jan van Eyck. Una regione dove la creatività la fa da padrona sin dal Medioevo. Non solo cultura…il Belgio è anche la patria della birra e del buon cioccolato!

 

PROGRAMMA VIAGGIO

1° GIORNO – GENOVA – MONACO – BRUXELLES

Ritrovo in mattinata all’aeroporto di Genova, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo LH 9431 delle 06h15 per Monaco. All’arrivo, dopo 1h15’ di volo, coincidenza con il volo LH5628 delle 8h55 per Bruxelles. Arrivo previsto per le 10h20, dopo 1h25’ di volo. Incontro con il bus e la guida e giornata dedicata alla visita guidata della città. Al termine, trasferimento in hotel per sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento in Hotel.

Bruxelles Il nome deriva da broek, palude, e sel, casa. I primi documenti su Bruxelles risalgono al X secolo, e fanno riferimento a chiese sorte sul Caudenberg, un’altura alle spalle della città. Da vedere, la Grand Place, una delle più belle Piazze del mondo e patrimonio dell’umanità UNESCO, è il luogo più celebre della città. Vi si affacciano il Municipio gotico del  1455, con la torre, su cui si trova una statua di san Michele Arcangelo, santo patrono della città di Bruxelles; la Maison du Roi, in fiammingo Broodhuis, Casa del Pane, l’edificio in legno del XII secolo dove si vendeva il pane fu sostituito durante il XV secolo da uno in pietra, destinato ai servizi amministrativi del duca del Brabante; il Palazzo dei Duchi di Brabante; alcune magnifiche case borghesi come la Rose, l’Angelo, l’Asino, la Monte Tabor, l’Etoile, l’Alsemberg e le Case delle Corporazioni.

2° GIORNO – BRUXELLES – ANVERSA

Prima colazione in Hotel.  Pranzo libero. Partenza per Anversa (1h10’, 48 km) e visita guidata della città, seconda città belga per importanza, nonché capitale mondiale dei diamanti. La visita include il centro storico, con ingresso alla Cattedrale e il Museo Reale di Belle Arti. Cena e pernottamento in Hotel.

Anversa Situata sulla riva destra della Schelda, è città d’arte sofisticata, con residenze Art Nouveau, ville neo-rinascimentali, strade e castelli medievali. Fondata nel IV secolo, le prime notizie di Anversa risalgono al 640. Sant’Amando di Maastricht per primo vi predicò e vi costruì una chiesa, la città iniziò a svilupparsi però solo dopo l’opera di bonifica dei Benedettini irlandesi, che durante il IX secolo vi costruirono una fortezza. Anversa fu possedimento dei duchi di Borgogna dal 1406 al 1477, poi, dopo il matrimonio di Maria di Borgogna con l’imperatore Massimiliano I, degli Asburgo. Fu in quest’epoca che sulle banchine del porto di Anversa iniziarono ad approdare numerose le navi cariche di lane, zucchero, cuoi, spezie, sale, vini, legname, allume, argento e oro, presto seguite dai più importanti banchieri, i Welser e i Fugger, che, nel 1480 vi fondarono la prima Borsa europea. A causa della bancarotta della Spagna e del Portogallo intorno al 1557, cominciò per la città un drammatico periodo di declino, che si acuì con l’ascesa al trono del nuovo re, l’intransigente Filippo II, che pretese la rigida applicazione delle risoluzioni del concilio di Trento e il massimo rigore contro l’eresia. La città fu rifugio di anabattisti ed ebrei e centro di diffusione della dottrina calvinista. La rivolta non tardò a scoppiare: era il 1566, Filippo inviò nei Paesi Bassi un potente esercito guidato dal duca d’Alba che eseguì con estrema severità le istruzioni del re e, in sette anni soffocò la rivolta nel sangue.

3° GIORNO – ANVERSA – BRUGES

Prima colazione in Hotel.  Pranzo libero. Al mattino partenza per Bruges (1h25’, 92 km) e visita della città con il centro storico dichiarato patrimonio Unesco e visita del Museo Groeningen, dedicato ai primitivi fiamminghi. A seguire, minicrociera lungo i canali cittadini. Cena e pernottamento in Hotel.

Bruges. Le prime fortificazioni furono realizzate da Giulio Cesare nel I secolo a.C. e, nel IX secolo, rinforzate da Baldovino I, conte delle Fiandre, per proteggere gli abitanti dalle incursioni vichinghe. È in questo stesso periodo che iniziano a essere coniate monete che portano impresso per la prima volta il nome Bryggia. Durante la dominazione spagnola a Bruges fiorì una celebre scuola pittorica il cui massimo esponente fu Jan van Eyck, autore del famosissimo ritratto dei Coniugi Arnolfini, ma l’economia entrò in una fase d’inviluppo: l’estuario dello Zwin s’insabbiò e i commerci e la prosperità presero vie diverse. Dal 1530 il traffico navale di Bruges cessò completamente e la città decadde, restando come paralizzata per cinque secoli, fino al successo del romanzo di Georges Rodenbach, Bruges “La Morta”, che risvegliò l’interesse internazionale per questa città museo. Il centro storico di Bruges conserva ancora intatta la propria architettura medievale essendo stato risparmiato da guerre e grandi incendi. Assolutamente da visitare la chiesa gotica di Nostra Signora, con un campanile di mattoni alto 122 m, e, all’interno una Madonna con Bambino di Michelangelo; la Torre civica del XIII secolo, il Belfort, con un carillon di 47 campane.

4° GIORNO – BRUGES – GAND – BRUXELLES

Prima colazione in Hotel.  Pranzo libero. Partenza per Gand (60 Km, 1h) e visita guidata della città, con il centro storico, e la Cattedrale di St. Bavo, dove è conservata la celebre Pala dell’Agnello Mistico, uno dei più importanti capolavori di pittura fiamminga. Trasferimento in hotel a Bruxelles (0h55’, 56 km). Cena e pernottamento in Hotel.

Gand fu capitale dell’antica contea delle Fiandre e città natale di Carlo V, deriva il nome dal celtico ganda, confluenza, trovandosi proprio dove il fiume Lys si getta nella Schelda. Numerosi piccoli villaggi erano presenti già dal I secolo, ma lo sviluppo principale iniziò a partire dal VII secolo fra le abbazie di San Pietro e San Bavone. Nel IX secolo fu costruito il castello dei conti di Fiandra, e il quartiere attorno al castello divenne il nucleo dal quale si sviluppò una fiorente cittadina commerciale. Con le guerre religiose del XVI secolo tra cattolici e calvinisti per Gand iniziò un lento declino.

5° GIORNO – BRUXELLES – LOVANIO – BRUXELLES – MONACO – GENOVA

Prima colazione in Hotel. Partenza per Lovanio (30 Km, 50’). Visita guidata e nel pomeriggio trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Bruxelles per il volo LH 2289 delle 16h30 per Monaco. All’arrivo, dopo 1h15’ di volo, coincidenza con il volo LH 9430 delle 21h50 per Genova. Arrivo previsto per le 23h00, dopo 1h10’ di volo.

Lovanio, capoluogo del Brabante fiammingo. Qui, nel 891 il re dei Franchi Arnolfo di Carinzia fermò un’invasione di vichinghi normanni. Nel XI secolo divenuta il centro commerciale più fiorente dell’intero Ducato di Brabante, Lovanio si dotò di una prima cinta muraria, di chiese, monasteri e di una una forte manifattura tessile. Nel 1425 Giovanni IV di Brabante vi fonda la più grande e più antica università di tutti i Paesi Bassi, l’Università Cattolica di Lovanio, che è tuttora la più antica università cattolica esistente. Di questo periodo è l’impressionante Municipio, gigantesco reliquiario, uno dei più bei e ricchi palazzi comunali mai costruiti, che rappresenta la massima evoluzione dello stile Gotico brabantino. È del XVIII secolo la fondazione del birrificio che è ancor oggi in funzione e che produce le celebri  Stella Artois, Hoegaarden e Leffe.

 

I VIAGGI DI GENOVA CULTURA SONO RISERVATI AI SOCI

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE da richiedere in sede

 

LA QUOTA COMPRENDE

  • voli di linea Lufthansa Genova/Monaco/Bruxelles//Bruxelles/Monaco/Genova
  • tasse aereoportuali
  • franchigia bagaglio 23 kg
  • sistemazione negli hotel 4 stelle
  • trattamento di mezza pensione come da programma
  • trasferimenti in pullman privato GT per tutta la durata del tour
  • ingressi ai siti in programma: Museo Reale di Belle Arti, Cattedrale di Bavo a Gand, Museo Groeningen a Bruges, Cattedrale Nostra Signora di Anversa;
  • minicrociera a Bruges;
  • guida parlante italiano a disposizione per tutto il tour;
  • auricolari per tutta la durata del tour;
  • tassa di soggiorno
  • assicurazione AXA B30 sanitaria (massimale € 000) e bagaglio (massimale € 750);

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • bevande
  • pasti non menzionati nel programma
  • mance e facchinaggio
  • gli extra di carattere personale
  • tutto quanto non espressamente indicato nella voce “La quota comprende”

Il viaggio verrà effettuato al raggiungimento del numero minimo di 25 partecipanti

 

PER VIAGGIARE E’ NECESSARIO LA CARTA D’IDENTITA’ IN CORSO DI VALIDITA’

 

 

Dettagli evento

Luglio 1 alle ore 8:00 - Luglio 5 alle ore 23:00
8:00 - 23:00
Fiandre
0103014333 - 3921152682

Genova Cultura.

Login